Il Gran Ballo

maxresdefault
[Image from Web]

Fra anime ricoperte di stucco e merletti di oro zecchino, i sorrisi che scorgevo avevano sempre lo stesso splendore fasullo. Il gran ballo si ornava di bellezze di specchio in specchio, pura immagine di un riflesso.

Se potessi raccontare la storia dal mio punto di vista mi discosterei alquanto dalla moltitudine di coloro che seguirono il filo dolce e tremendo di un cuore sdolcinato. Principessa splendente o addormentata e Principe eroe o vittima ma comunque azzurro. Ebbene, ne ho conosciuti tanti di Principi nel lungo tempo che mi fu dato su questa terra, alcuni li ho serviti, altri distrutti. In nessuno mi sono riconosciuto. I più furono pusillanimi viziati cresciuti all’ombra di un Re burbero e prepotente di cui non prenderanno mai il posto.

E ancora adesso le parole rotolano fuori a volte più veloci del pensiero. Mi perdo. Non so nemmeno di che cosa sto parlando. I ricordi si accavallano intrigando il filo di un esistenza ormai troppo lunga. Fratello Destino continua a camminare e a disegnare le strade che dovrò percorrere. Si perdono nella nebbia, non ne vedo il termine. Ma so che giungerà. Giungerà improvviso, traditore e liberatorio.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...