Sogni

L’allora vescovo di Ippona, poi noto ai posteri come S. Agostino, nell’anno 400 a.C., asseriva, nelle sue Confessioni, che non siamo colpevoli del contenuto dei nostri sogni. E di questo ringraziava Dio.
Eppure pare bene che molti di noi perseguano i propri sogni con forza e determinazione, taluni con fredda scaltrezza.
Ma se dunque i sogni di cui la Notte ci nutre fossero invidiosi e meschini, o addirittura fratricidi, e se di tutto questo noi, come asserito da S. Agostino, di tutto ciò non abbiamo colpa, rimane che la colpa sarebbe solo nel perseguirli, e quindi nell’azione, e quindi, in ultima analisi, in noi stessi.
Il sogno quindi non può essere considerato in noi, ma proveniente da fuori di noi.
Seguendo questa linea di pensiero dunque si potrebbe dire che se il Male è il Demonio, i sogni malefici non possono che essere ispirati dal Demonio stesso, il quale però non ha colpa, in quanto i sogni in sé abbiamo detto non generano colpa o peccato alcuno.
Il Demonio segue soltanto la propria natura, gettando nella nostra vita i semi del Male, come gli angeli vi gettano i semi del Bene.
I semi germogliano indistintamente, o non germogliano affatto. Così è. Me il germogliare non costituisce merito.
Il merito – o la colpa – di ognuno di noi consiste nel saper riconoscere la gramigna e nell’estirparla.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...