E non si vedono

image

[Image from Weird Tales Magazine ]

E’ così. Non si vedono ma sono intorno a noi, in ogni piega del presente. In ogni brivido dietro la schiena o cigolare di porta. Nello spezzarsi di un ramo quando non c’è vento. In quell’ombra che improvvisa oscura il sole.
E poi giunge la notte. Il regno che è loro. Confondono le menti dei più forti rendendoli folli. I bambini – esseri innocenti – fuggono nei letti dei genitori che tacciono.
Un canto nenioso giunge dal buio. Lento. Freddo. Metallico. Giunge per tutti. Ognuno nel suo tempo.
Buonanotte.