I tuoi possibili passati

E i tanti passati che non abbiamo vissuto dove sono? Scomparsi? Inutili e inutilizzati?
Ahh no! Non credete! Rimangono lì a galleggiare dietro le nostre spalle impigliati nelle maglie del tempo. Poi piano piano prendono una loro forma ed alcuni si intrufolano lo stesso nella nostra mente come tarli, o come punteruoli arrugginiti. Altri invece, più tristi, si lasciano andare ricoprendosi di polvere e ragnatele. I nostri possibili passati sono bottiglie rotte in un bar dall’insegna spaccata. Sentieri di montagna che la natura torna ad inghiottire. Serbatoi di auto senza benzina. Sono occhi che scrutano l’oscurità in cerca di una traccia o di un respiro. A volte tornano nei sogni e sembrano vivi. Rimangono piccole tracce di loro attaccate alle palpebre prima del risveglio. Poi più nulla.
Ma tu quando cammini, se senti un alito di vento freddo, non ti voltare. Potresti scorgere la tua stessa schiena allontanarsi da te.

Your Possible Pasts (Waters)

They flutter behind you your possible pasts,
Some bright-eyed and crazy, some frightened and lost.
A warning to anyone still in command
[Cattle truck noises]
“Ranks! Fire!”
Of their possible future, to take care.
In derelict sidings the poppies entwine
With cattle trucks lying in wait for the next time.

Do you remember me? How we used to be?
Do you think we should be closer?

She stood in the doorway, the ghost of a smile
Haunting her face like a cheap hotel sign.
Her cold eyes imploring the men in their macs
For the gold in their bags or the knives in their backs.
Stepping up boldly one put out his hand.
He said, “I was just a child then, now I’m only a man.”

Do you remember me? How we used to be?
Do you think we should be closer?

By the cold and religious we were taken in hand
Shown how to feel good and told to feel bad.
Tongue tied and terrified we learned how to pray
Now our feelings run deep and cold as the clay.
And strung out behind us the banners and flags
Of our possible pasts lie in tatters and rags.

Do you remember me? How we used to be?
Do you think we should be closer?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...