Un mantello

bridge

Lento scivola nell’acqua un mantello nero.
Vago il ricordo della forma elegante che avvolse mentre trascolora nel grigio ovattato della bruma che al mattino si leva. Occhi di pietra dal ponte ancora tracciano l’ultimo gesto che nessuno vide nell’ora tarda. Il dito di una statua lo indica, un urlo strozzato nel silenzio. La vita è solo la somma disordinata di scelte e fatalità. Se mi volto e con attenzione osservo, riconosco la traccia in quell’alito di vento che non poté sorreggere un cuore fatto ormai così grave.
Per ultimo un gatto nero si allontana sfilando sulla balaustra: amico mio che cammini in bilico sul limitare tra questo e l’altro mondo.

Un pensiero su “Un mantello”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...